Doposcuola specialistico per DSA e BES: cosa è e come si svolge

 In Articoli

Il doposcuola specialistico per DSA e BES è un servizio di accompagnamento allo studio rivolto a ragazzi con esigenze specifiche nello studio, principalmente a studenti con diagnosi di Disturbi Specifici di Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali.

Non si tratta di un doposcuola classico di affiancamento allo svolgimento dei compiti sulle materie deficitarie, ma nasce per offrire uno spazio pomeridiano che risponda in modo personalizzato alle esigenze di ciascun ragazzo con DSA e BES, non al fine di portare a termine il maggior numero di compiti possibile ma di acquisire e applicare, attraverso una maturata esperienza di tutor specializzati, un efficace metodo di studio e promuovere l’autonomia dello stesso. Ciò porterà il ragazzo a sperimentare maggiore sicurezza e, pertanto, un adeguato atteggiamento nei confronti dell’apprendimento.

 

La rete del doposcuola specialistico per DSA e BES

Il lavoro del doposcuola specialistico è un lavoro di rete con la scuola e la famiglia. I professionisti collaborano con gli insegnanti al fine di delineare le modalità didattiche migliori per il ragazzo, individuando le misure compensative specifiche per le esigenze di ognuno, per facilitare l’apprendimento e le misure dispensative.

Il doposcuola cerca inoltre di collaborare con la scuola e la famiglia nella definizione delle indicazioni da inserire nel Piano Didattico Personalizzato (PDP).

 

Quali sono gli obiettivi del doposcuola specialistico?

Molti ragazzi incontrano difficoltà durante lo studio relative a scarsa organizzazione, scarsa motivazione, bassa autostima e scarso uso di strategie efficaci, il tutto accompagnato da una mancata applicazione del metodo di studio. In quest’ottica il doposcuola specialistico per DSA e BES parte dall’obiettivo di favorire un generale benessere scolastico rinforzando nei ragazzi il senso di competenza e di autostima, potenziando la motivazione allo studio attraverso la valorizzazione delle loro risorse. Per conseguire tali obiettivi il doposcuola specialistico si configura come un luogo in cui le difficoltà vengono riconosciute e compensate attraverso strumenti didattici e tecnologici di tipo compensatorio in un clima di confronto e supporto in cui ognuno è al pari dell’altro. L’esperienza dei tutor, ai quali bambini e ragazzi vengono affidati, consente appunto di stimolare e migliorare l’apprendimento, minimizzando lo sforzo.

 

Autonomia: un’opportunità per ragazzi con DSA e BES

Il doposcuola Specialistico rappresenta un’importante opportunità per il ragazzo, che ha modo di sperimentare nuove e più funzionali metodologie per studiare ed apprendere, in un contesto non giudicante e tendente a favorire la socializzazione tra pari con difficoltà simili. Rientra tra gli obiettivi favorire lo scambio tra i ragazzi di esperienze, di strategie e dei diversi modi di affrontare le difficoltà a scuola, perché è positivo instaurare tra loro relazioni di condivisione. È qui che inizia un’importante percorso di crescita dello studente verso l’indipendenza, l’autonomia e il benessere soggettivo.

Il doposcuola si pone dunque, come obiettivo principale, di guidare i ragazzi in un percorso verso l’autonomia nello studio e nell’acquisizione di competenze, strategie e consapevolezza. Non è, pertanto, importante “finire i compiti”, ma piuttosto trovare metodi e strategie per poter “affrontare i compiti in autonomia”, offrendo così esperienze di successo fondamentali per favorire l’apprendimento. Le attività di doposcuola vengono programmate e svolte al fine di garantire agli studenti le condizioni ideali per perseguire.

Esistono centri SOS Dislessia in tutta Italia che propongono il doposcuola specialistico secondo questa metodologia. Scopri il nostro doposcuola specialistico per DSA e BES a Bari

 

 

Autore: dott.ssa Roberta Chiarappa
psicologa, tutor DSA
tecnico dell’apprendimento
Recent Posts

Leave a Comment

error: Content is protected !!