Cosa sono i DSA? Facciamo chiarezza!

 In Articoli

I DSA – Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono disturbi del neurosviluppo.

Si definiscono “disturbi” poiché hanno un’origine neurobiologica che determina lo sviluppo di particolari meccanismi cerebrali che modulano l’apprendimento.

Il termine “specifici” indica che queste particolarità di funzionamento non sono causate da scarsa intelligenza, fattori psicologici, ambientali e/o sensoriali ma comportano difficoltà solo nei processi di apprendimento della vita di tutti i giorni e in ambito scolastico in particolare nella lettura, nella scrittura e nel calcolo.

Facciamo chiarezza su come riconoscere i DSA e come distinguerli da una difficoltà di apprendimento.

 

Come si riconoscono i DSA?

I bambini con DSA durante l’esecuzione di compiti scolastici possono mostrare:

  • scarsa attenzione con una tendenza a distrarsi ripetutamente soprattutto in presenza di cose che li risultano piacevoli o che coinvolgono in misura maggiore il loro interesse;
  • fatica nel memorizzare parole o concetti, pensiamo ad esempio allo sforzo nel memorizzare le parole di una poesia;
  • disagio nel mantenere l’impegno durante l’esecuzione di un compito per cui con una scusa o con un’altra tendono ad interrompere l’attività più volte;
  • presenza di errori nella lettura, nella scrittura e nel calcolo;
  • tempi lunghi durante l’esecuzione delle prove.

In risposta a questo quadro di comportamenti assoggettabili a DSA ritroviamo di frequente, da parte dei genitori, delle figure di accudimento o degli insegnanti, tentativi di:

  • riportare l’attenzione al compito da svolgere;
  • ripetizione continua dei contenuti da apprendere per provare a favorire la memorizzazione;
  • utilizzo di diverse strategie pur di ottenere un maggior impegno.

Ogni ragazzo con DSA potrà manifestare diverse reazioni emotive nei confronti di queste esperienze:

  • reagire in modo oppositivo rifiutando in modo animato e/o aggressivo di sottoporsi ad un compito che gli risulta difficile da svolgere;
  • mostrarsi del tutto indifferente e poco motivato a tutto quello che riguarda l’ambito scolastico;
  • evitare compiti utilizzando scuse o dando motivazioni false pur di fare meno esercizi di quelli assegnati o saltarli del tutto;
  • sfidare le proprie difficoltà trasformandole in stimoli per fare sempre meglio utilizzando strategie personalizzate per superare gli ostacoli.

 

Come si distingue una difficoltà di apprendimento da un DSA?

Per distinguere una difficoltà di apprendimento dalla presenza di un disturbo specifico di apprendimento (DSA) è necessario tenere conto di diverse componenti, tra cui le principali sono:

  • Tempo

La componente del tempo è fondamentale: se un disturbo di apprendimento può essere passeggero e dipendere, ad esempio, da lacune specifiche riguardanti l’acquisizione di argomenti didattici, il disturbo specifico dell’apprendimento è persistente nel tempo.

 

  • Natura della difficoltà

Una difficoltà di apprendimento può essere causata da una serie di motivi che possono riguardare la motivazione, l’emotività, la storia familiare, la presenza di traumi, ecc. Il disturbo specifico dell’apprendimento, invece, è un disturbo neurobiologico ed è, dunque, una parte costituente dell’individuo che lo caratterizza al di là del contesto socio-relazionale in cui vive.

  • Supporto

Se il supporto didattico mirato può eliminare una difficoltà di apprendimento, il DSA è resistente. Gli interventi riabilitativi specialistici sono in grado di ridurre il numero di errori e di aumentare la velocità di esecuzione in modo misurabile e scientifico in archi di tempo prestabiliti, migliorando di conseguenza anche l’autostima e l’autoefficacia; sebbene il cambiamento sia riscontrabile a seguito di un potenziamento, la prestazione di un DSA rimane sempre al di sotto dei valori previsti per la sua età.

 

Scopri il nostro servizio di diagnosi Disturbi Specifici Apprendimento

 

Autore: Dott.ssa Chiara Griseta
Psicologa esperta in Neuropsicologia clinica
tutor dell’apprendimento esperta in DSA e BES
specializzanda in psicoterapia cognitivo-comportamentale
Recent Posts

Leave a Comment

error: Content is protected !!
× Come possiamo aiutarti?